Balli, Capricci & Stravaganze
Balli, Capricci & Stravaganze

Balli, Capricci, Stravaganze

Marini, Merula, Frescobaldi, Farina

Divox Antiqua, 1997

Premio "Fondazione Cini" 1997

La musica da ballo è nel Seicento il punto di incontro e di scambio tra musica popolare e musica colta: come un fiume sotterraneo scorre sotto tutta la produzione musicale, da chiesa, da camera, da teatro. Arie popolari e bassi ostinati affiorano continuamente nelle opere dei compositori dell'epoca.

Dettagli

 

Balli, Capricci, Stravaganze

Tarquinio Merula (1590ca.-1653)
Ballo detto "Pollicio" (op.XII Venezia 1637)
Ruggiero
Ballo detto "Eccardo"
Chiaccona
Capriccio cromatico a 4 (Ms. Dresden)

Girolamo Frescobaldi (1583-1643)
Canzone sopra "Ruggiero (Venezia 1634)
Canzone sopra "Romanesca"

Biagio Marini (1597-1666)
Passacaglio a 4 (op. XXII Venezia 1655)
Sonata sopra La Monica ( op. VIII Venezia 1626)

Carlo Antonio Farina (1600ca.-1640ca.)
Capriccio Stravagante à 4 (Dresda 1627)
(Allegro), La Lira, Il Pifferino, La Lira variata, (Qui si batte con il legno dell' archetto sopra le corde), (Allegro), Adagio, Presto, Adagio, La Trombetta, Il Clarino, Le Gnacchere, La Gallina, Il Gallo, Presto, Il flautino, Piano piano, Forte, Presto, Adagio, Il Tremulo, Il Tamburo, Il Fiferino della Soldatesca, Il Gatto, (Adagio, Presto), Il Cane, Presto, La Chitarra Spagniuola, Adagio, Sempre più adagio, Il Fine.

Giovan Battista Vitali (1632-1692)
Capriccio detto "Il Molza" a 4
da "Sonate a 2,3, 4 e 5...." ( op.V Bologna 1669)

Marco Uccellini (1603-1680)
Aria sopra "la Bergamasca" (Libro III Venezia 1642)
Aria sopra "Capora Simon"

 

Sonatori de la Gioiosa Marca

Giorgio Fava, violino
Stefano Zanchetta, violino
Massimo Battistella, viola
Walter Vestidello, violoncello
Alberto Rasi, violone
Giancarlo Rado, chitarrone & chitarra
Andrea Marcon, cembalo